header image
 

IMBECILLE!!!

Chi mi conosce sa quanta poca simpatia io nutra nei confronti del presidente del consiglio, tuttavia non si può e non si deve neppure immaginare che l’opposizione politica, basata su questioni di programma e di scelte di fronte, possa mai assumere la dimensione dello scontro fisico.

Non ho parole per definire il livello di viltà raggiunto e l’orrore che ne consegue quando un uomo confuso tra la folla dei simpatizzanti del presidente compie un’efferata e sanguinaria aggressione. Non c’è possibile giustificazione, se non forse la follia (che però sarebbe una spiegazione non una giustifica), per un atto che trascina con se un’implicita condanna per tutta quella opposizione che da anni si schiera in nome di una società più giusta ed umana e contro la violenza della politica personalistica del premier, appoggiata da una classe di evasori benestanti e di illusi fideisti.

Chi pensa con la violenza gratuita e sanguinaria di risolvere le questioni aperte nel Paese si fa complice di quella stessa violenza che vediamo implicita in questa società e rischia così di trascinarci in un rovinoso Far West di scontro civile; cioè il contrario di quella società coesa e solidale che le persone per bene desiderano ed auspicano. Non è questo il mondo in cui vogliamo vivere e ancor meno è quello che vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli!

Per l’aggressore di Berlusconi mi vengono in mente molte definizioni ma quella che più gli si addice, al di là del risvolto giuridico è:

IMBECILLE

~ di Blog Admin on 13 Dicembre 2009.

3 Risposte to “IMBECILLE!!!”

  1. Grazie per gli auguri per il Santo Natale che ricambio di cuore. Desidero la pace per il nostro povero paese, oppresso dalla povertà e dal dilagare della disoccupazione,che colpisce una buona parte delle famiglie italiane.Non odio ma più impegno da parte dei responsabili.

    Un caro salutoeun augurio di bene e pace anche in famiglia.

  2. i politici dovrebbero dare il buon esempio, visto che sono al vertice di tutto…invece fanno guerra dove non serve e non si battono per le cose che servono veramente al paese!!!

    ———————-

    Perfettamente daccordo Cecilia. Tu però che sembri capace di sognare (che è segno di ricchezza intellettuale) prova a pensare questo: le cose andrebbero un po’ meglio se gran parte di noi fosse più attiva e consapevole nel delegare e negasse fiducia a chi non merita. Invece subiamo passivamente e diciamo: “tanto fanno sempre come vogliono loro”! Ma chi l’ha detto che possono? Facciamoci sentire, a cominciare dai blog, e vediamo se riescono davvero a sopraffare tutti.

  3. mi preocc la ‘facilita’ della violenza e qsto è un esempio negativo x tt

    v